SOSTENIAMO LE IMPRESE DEL TERRITORIO POSTICIPANDO IL PAGAMENTO IMPOSTA OCCUPAZIONE SUOLO PUBBLICO

image_pdfimage_print

Andiamo incontro alle imprese di Cesenatico: il Movimento 5 Stelle propone lo slittamento al 15 Giugno per il pagamento della tassa di occupazione del suolo pubblico. La proposta è giù stata avanzata in Consiglio Comunale nell’ottobre 2015 e trovò favorevole l’allora Capigruppo del Partito Democratico Matteo Gozzoli. L’auspicio è che un posticipo del pagamento della prima rata dell’imposta possa oggi essere approvata.

I costi per l’apertura e l’ammodernamento dei locali, con conseguenti investimenti, delle attività turistiche avviene prima dell’avvio della stagione estiva e i titolari usufruiscono spesso di accesso a forme di credito bancarie, come fidi su conto corrente. La crisi economica ha ridotto notevolmente i profitti delle imprese, incluse quelle turistiche, e reso più difficile e costoso l’accesso al credito. La maggior parte delle attività pagano i canoni di occupazione del suolo pubblico a fine aprile ed iniziano ad incassare da inizio Giugno. Il posticipo di 45 giorni sul pagamento della prima rata della tassa comunale per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche può aiutare le attività del territorio e favorire gli investimenti a fronte di un costo nullo per le casse del comune di Cesenatico.

Con una mozione che verrà presentata durante il prossimo Consiglio comunale, il MoVimento 5 Stelle chiederà di modificare il regolamento per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche e per l’applicazione del relativo canone all’articolo 36 comma 6 lettera a) occupazioni a carattere permanente e lettera b)occupazioni a carattere ricorrente posti in essere da commercianti su area pubblica e produttori agricoli nei mercati annuali, sostituendo la data del 30 aprile con quella del 15 giugno.
tasse-artigiani-commercianti