Squadra Amministrative 2016

image_pdfimage_print
amministrative_2016candidati1candidati2 

 

Si stava aspettando solamente l’ufficialità: la lista del MoVimento 5 Stelle di Cesenatico è stata certificata dallo staff M5S e quindi autorizzata all’utilizzo del simbolo. Con la certificazione arriva anche la presentazione ufficiale della lista dei sedici candidati al Consiglio comunale. Tra loro ci sono 6 donne e 10 uomini, tra i quali attivisti storici, giovani da pochi mesi avvicinatisi al Movimento, ma anche candidati Assessori già decisi dall’assemblea in caso di vittoria elettorale. Come da credenziali richieste del MoVimento per la certificazione della lista, garantiamo che tutti i candidati sono residenti a Cesenatico, incensurati e senza alcun carico pendente (fonte: casellario giudiziale tribunale Forlì). Ma conosciamo meglio tutti e sedici candidati:

Giovanni Allibrio, 53 anni, artigiano;

Imerio Amadei, 42 anni, operaio;

Enrico Bartolini, 63 anni artista;

Jessica Amadio, 35 anni, avvocato

Antonio Castagnola, 48 anni, dipendente pubblico;

Danilo Ceccaroni, 60 anni, perito chimico;

Antonio D’arrezzo, 67 anni, pensionato;

Vincenzo Di Nardo, 32 anni, impiegato aziendale alimentare;

Giuliano Fattori, 40 anni, imprenditore e tecnico telecomunicazioni;

Debora Guidi, 24 anni, tecnico di laboratorio;

Tiziana Montorsi, 58 anni, professionista discipline olistiche;

Francesca Palacino, 22 anni, barista;

Maria Saccente, 44 anni, operaia specializzata;

Silvia Serra, 51 anni, geometra e giornalista;

Matteo Zani, 44 anni, ragioniere;

Marco Zoffoli, 57 anni, impiegato statale.

La squadra ora è al completo e pronta ad affrontare al ballottaggio il Partito Democratico. Questi partiti con i loro uomini, che pensano solo ed esclusivamente ai giochi di potere, stanno portando il Comune di Cesenatico al collasso finanziario e di conseguenza al commissariamento. Prima abbiamo assistito alla svendita del patrimonio pubblico voluta dalla “ditta” PD, ed ora il centrodestra ci sta spingendo verso la bancarotta e commissariamento. Le famiglie, le attività e imprese non si meritano questo.

Ci vogliono persone oneste e capaci che prendano in mano la città per uscire da questa condizione di interessi personali, clientelismo e partitismo. Con tali premesse, il 5 Giugno può diventare realmente un punto di svolta. Il Movimento 5 Stelle è pronto. Ora è giunto il momento di scegliere: o noi o loro.