Forlì, tour per il centro per la presentazione dei candidati alle regionali Forli-Cesena

image_pdfimage_print

forli

 

Forlì, una quarantina di persone ad ascoltare gli emozionati candidati al consiglio regionale dell’Emilia Romagna. Un tour per il centro, una via crucis probabilmente per loro. Persone senza “amici degli amici”, che esprimono con chiarezza quello che, in fondo, tutti sappiamo e condividiamo. La candidata presidente parla dopo loro, parole semplici, chiare e decise. Rammenta che il 23 novembre ci saranno le elezioni ANTICIPATE, perché il precedente presidente della Regione Emilia Romagna è stato CONDANNATO IN APPELLO per un falso ideologico, legato alla COOPERATIVA retta da SUO FRATELLO (a sua volta condannato PER TRUFFA AI DANNI DELLA REGIONE) e al finanziamento pubblico da UN MILIONE di euro… Rammenta che LA REGIONE siamo noi cittadini, che paghiamo tasse su tasse. E che il 23 novembre c’è ancora la possibilità di fare qualcosa per cambiare la politica che ci riguarda, eccome.
MA LA COSA più strana e più bizzarra è stato l’intervento conclusivo del parlamentare europeo Marco Affronte! Avete mai sentito un parlamentare europeo resocontarvi sull’esperienza a Bruxelles? Raccontarvi di come funzionino i lavori, nel Parlamento Europeo? Dirvi con semplicità emozionante che accoglie interpellanze dai cittadini e le presenta? Che è a disposizione? Che è un VOSTRO PORTAVOCE? Che sta organizzando incontri e iniziative, sul territorio, per far conoscere ai CITTADINI come funzionano i finanziamenti europei e come si possa accedervi? CHI C’ERA IERI SERA A FORLI’ SI’, L’HA SENTITO!
Devo dare ragione a chi pensa che il Movimento 5 Stelle sia fatto da matti. Bisogna essere matti  per prendere così sul serio certi impegni “istituzionali”. Grazie, Marco! Un esempio, una possibilità…

Rispondi

Devi essere registrato per postare un commento.