Tematica: 'Democrazia diretta'
• Guarda le segnalazioni sulla Mappa
• Dì la tua sul tema, partecipa al Forum
• Approfondisci il tema sulla nostra Wikipedia

Continua il quartiere TOUR

image_pdfimage_print

cartello_valverdecartello_bagnarolacartello_centro

Sono in calendario altre due tappe del “Quartieri tour a 5 Stelle”. I cittadini dei quartieri Madonnina/S.Teresa e Cannucceto sono invitati Martedì 3 Maggio alle ore 20.45 presso il bar ZOT (fronte palapeep). Il secondo incontro si terrà nel quartiere Valverde/Villamarina Mercoledì 4 Maggio alle ore 20.45 presso il bar Centrale (lungomare).

Nella prima parte delle serate verranno presentati i candidati Assessore, il candidato a Sindaco, i candidati consiglieri del quartiere, ed infine illustrato il programma elettorale. A seguire sarà dato ampio spazio agli interventi e domande del pubblico. Per la terza volta durante questi primi cinque anni di legislatura, il MoVimento 5 Stelle incontra i cittadini di tutti i quartieri. A differenza dei precedenti confronti, in cui sono state avanzate dai residenti preziose proposte ed esigenze che ci hanno aiutato nel nostro lavoro consiliare, questa volta saremo noi a presentarci alla cittadinanza con l‘obiettivo di vincere le elezioni e amministrare la città.

In particolare vorremmo confrontarci con i cittadini su alcuni punti del nostro programma: il bilancio partecipato, attraverso il quale saranno i quartieri a decidere come spendere e dove i soldi per lavori pubblici; la proposta di taglio delle tasse comunali per far ripartire la città; la cura della città attraverso le manutenzioni ordinarie; la riqualificazione turistica; nuove piste ciclabili di collegamento e parcheggi scambio; la difesa idrogeologica da allagamenti e depurazione; la sicurezza pubblica e il rafforzamento del controllo sul territorio da parte delle forze dell’ordine; nuovi spazi di aggregazioni e incontro; attenzione alla viabilità.

I successivi incontri con i quartieri sono calendarizzati per: Venerdì 6 maggio Centro-Boschetto ore 20.45 bar Duse (confronto tra tutti i candidati a Sindaco);

Mercoledi 11 maggio Borella-Villalta ore 20.45 bar/tabacchi Senni (via Cesenatico);

Venerdi 13 Ponente-Zadina ore 20.45 bar la dolce vita (lungomare ponente);

Giovedì 19 Bagnarola ore 20.45 centro sociale 12 stelle.

giunta

Due emendamenti per abbassare le tasse

image_pdfimage_print

tasse-artigiani-commercianti

A fine mese verrà votato in Consiglio comunale il bilancio di previsione 2016 del Comune di Cesenatico. Per l’occasione il MoVimento 5 Stelle presenterà due emendamenti con l’obiettivo di abbassare la pressione fiscale alle attività produttive, ai dipendenti e pensionati, ormai diventata insopportabile per l’intero indotto socio-economico della città. I partiti al governo della città, Lega Nord e Forza Italia, paladini dell’abbassamento delle tasse,  verranno ricordati come coloro che hanno aumentato a livelli record la tassazione, portandola ad una crescita del 50% dal suo insediamento ad oggi (da 18 milioni di tasse nel 2010 ai 29 milioni riscontrabili dal bilancio 2016).

Per ridare ossigeno alla città, proponiamo di abbassare del 20% l’IMU per le attività produttive e tagliare del 50% l’addizionale comunale IRPEF. Dal 1 gennaio 2015 i residenti del comune di Cesenatico hanno visto raddoppiare la propria addizionale irpef passata dallo 0,4% allo 0,8%. Questo significa che pensionati e dipendenti, cittadini a reddito fisso, si sono trovati a dover contribuire in maniera inaccettabile al risanamento del bilancio comunale causato prima una svendita del patrimonio pubblico e aumento record del debito (53 milioni di euro) operata dall’allora sindaco Nivardo Panzavolta, dimissionario consigliere comunale di opposizione ed ora accusato n.1 al processo sulla scissione Gesturist, e poi dalle imbarazzanti incapacità amministrative di questa giunta. I consiglieri di maggioranza Scaramuzzo, Bassi, Brighi, Bandieri, Vernocchi e Dall’Olio  hanno votato in Consiglio Comunale l’aliquota massima di IMU, IRPEF e per finire l’introduzione dell’ISCOP.

Il gruppo consiliare MoVimento 5 Stelle intende dare il proprio contributo al bilancio 2016, al fine di chiedere al Consiglio Comunale modifiche e integrazioni. Le piccole imprese, artigiani e attività commerciali stanno vivendo una crisi senza precedenti. Crediamo di poter dare un segnale a queste categorie abbassando la pressione IMU sulle attività produttive del 20%, in particolare poniamo l’attenzione sulla categoria C (botteghe, negozi e piccole attività). Le risorse possono essere recuperate aumentando l’efficienza della Cesenatico servizi e riallineando gli stipendi (alcuni dei quali imbarazzati) dei suoi dipendenti con i loro pari livello comunali, pur mantenendo la garanzia di lavoro per tutti, ma a patto che molte cose cambino.

La Cesenatico Servizi Srl, risulta avere a disposizione 7 milioni di euro: 5 milioni di euro annui per le manutenzioni ordinarie, senza considerare le maggiorazioni dovute alle spese straordinarie che in questi anni hanno raggiunto i 2 milioni di euro. Il nostro impegno è quello di recuperare 1 milione e mezzo di euro dalla spesa ordinaria e straordinaria per la Cesenatico Servizi, invitando l’Amministrazione ad aumentare l’efficienza della stessa, senza tuttavia alterare il rapporto quantità delle prestazioni rispetto alla qualità dei servizi. Anzi migliorandole ulteriormente. Dal risparmio di spesa sulle manutenzioni straordinarie, di 400 mila euro sui contratti di global service, sul riequilibrio di super-stipendi e sulla riformulazione dei contratti di servizio, possiamo incidere notevolmente sulla tassazione locale e tagliarla in maniera decisa. Ci rivolgiamo all’Amministrazione che, nell’interesse della cittadinanza, confidiamo prenda in seria considerazione quanto presentato dal nostro gruppo.

Giuliano Fattori - Jessica Amadio

Jessica  Amadio candidato assessore (società partecipate)

Giuliano Fattoricandidato assessore (bilancio)

 

Assemblea pubblica M5S Cesenatico

image_pdfimage_print

assemblea pubblica

 

L’Assemblea della lista civica “Movimento 5 Stelle” per Cesenatico è fissata per mercoledi 09 marzo alle ore 21.00 presso il Bar Duse

Tutti i cittadini di Cesenatico, e non solo, sono invitati a partecipare attivamente, farsi portavoce o avanzare proposte riguardo problematiche della nostra città, in quanto tutti siamo responsabili del nostro futuro. Le decisioni verranno prese seguendo la logica di democrazia partecipativa, pertanto ogni voto espresso in Assemblea varrà uno.

Nervosismo e cadute di stile per il nostro ‘primo’ cittadino…

image_pdfimage_print

 

buda pappeprini

Durante queste ultime settimane, ho letto con rammarico alcune dichiarazioni rilasciate dal nostro primo cittadino nei miei confronti e nei confronti del gruppo politico che rappresento. Devo constatare come, fin troppo spesso, Buda si sia spinto oltre alla legittima critica politica, ridicolizzando la mia persona e il lavoro di trasparenza, informazione e proposta del MoVimento 5 Stelle, che in cinque anni di legislatura ha portato alla presentazioni di oltre 150 atti tra mozioni, progetti ed interrogazioni, contro i soli 20 presentati dall’ex consigliere di minoranza, Roberto Buda, dal 2006 al 2011.

Le frasi e le dichiarazioni rilasciate dimostrano un nervosismo e una debolezza di fondo che ha sempre regolato l’attività amministrativa di questa Giunta, ma che nell’ultimo periodo è emersa in maniera evidente. La caduta di stile nel linguaggio e nei modi di esprimersi da parte del Sindaco Buda, ha portato a galla tutta la difficoltà nel dare risposte concrete alla cittadinanza.

Le convenzioni scadute del parco di levante e della Nuit sono solamente le “punte evidenti” dell’inadempienza e dello stallo amministrativo in cui questa Amministrazione ha portato Cesenatico in questi anni. E le loro successive proroghe, per prendere tempo, dimostrano ancor più quanto si navighi a vista (altro che cambio di rotta!) senza portare risultati, ma lasciando alle prossime amministrazioni questioni irrisolte.

Devo inoltre constatare che, durante questi cinque anni di legislatura, tutto l’impegno è stato dedicato per alcune “manovre” assai discutibili. Come l’ormai famosa variante del 6 per cento al PRG 1998, che ha garantito la possibilità a sette soggetti ben definiti di realizzare: un casinò e slot machine a Villamarina; due palazzine mascherate da residence sul mare; annessione di verde pubblico per l’ampliamento dell’hotel Valverde; il risanamento di un abuso in viale Carducci; la costruzione di un grattacielo a dodici piani sul mare al posto della colonia Varesina. Inoltre ricordiamo l’approvazione, in tutta fretta per non presentarsi “a mani vuote” in campagna elettorale, del piano colonie a Ponente, che prevede la realizzazione di nove condomini a cinque piani ciascuno in classe energetica B. Questa è l’eredità che ci lascerà la Giunta Buda al termine del proprio mandato?

L’utilizzo di proroghe per il parco di Levante e per l’accordo ex Nuit, stile “scarica barile”, non può diventare un vanto come si vuol far credere. Anzi, tutt’altro. Evidenzia, per l’ennesima volta, come questa Amministrazione non sia riuscita a dare concretezza, lasciando la città in uno stallo del quale si pagherà dazio negli anni a venire.

Papperini Alberto

Alberto Papperini
Candidato Sindaco Cesenatico

Assemblea pubblica M5S Cesenatico

image_pdfimage_print

assemblea pubblica

 

L’Assemblea della lista civica “Movimento 5 Stelle” per Cesenatico è fissata per mercoledi 10 febbraio alle ore 21.00 presso il  Bar Duse.

Tutti i cittadini di Cesenatico, e non solo, sono invitati a partecipare attivamente, farsi portavoce o avanzare proposte riguardo problematiche della nostra città, in quanto tutti siamo responsabili del nostro futuro. Le decisioni verranno prese seguendo la logica di democrazia partecipativa, pertanto ogni voto espresso in Assemblea varrà uno.

Lasciata scadere anche la convezione Nuit – quale futuro? l’area deve diventare comunale

image_pdfimage_print

area ex Nuit 2016

Dopo il Parco di Levanta, l’Amministrazione comunale lascia scadere anche la convenzione denominata “ex Nuit e parte delle colonie di Levante”, stipulata con la società Fincarducci. Il 12 Gennaio 2016 è scaduta la convenzione che regolava gli impegni presi tra il Comune di Cesenatico e la società che avrebbe dovuto garantire 10 milioni di opere pubbliche e oneri di urbanizzazione al Comune di Cesenatico. Per tale motivo, il gruppo consiliare MoVimento 5 Stelle ha presentato un’interrogazione consiliare per conoscere il futuro di quest’area e, di conseguenza, avanzare le soluzioni più ragionevoli e sbloccare il comparto.

La nostra proposta è chiara. L’obiettivo è quello di sbloccare il comparto attraverso una revisione dei termini contrattuali. Innanzitutto il privato dovrà impegnarsi a ripristinare il suolo pubblico occupato: parcheggi, marciapiedi e illuminazione. Successivamente, sarà necessario far diventare l’area ex Nuit di proprietà comunale, garantendo al privato la conclusione dei lavori sulle colonie in degrado. La miglior soluzione per assicurare al Comune un’area aggregativa strategica da destinare a finalità turistiche, sportive e culturali.

 

Interpellanza 1 feb 2016 – ex nuit

Ecco la squadra 5 stelle

image_pdfimage_print

squadra 5 Stelle

Ecco la squadra a 5 Stelle. Mercoledi sera, presso un bar Duse gremito, numerosi cittadini di Cesenatico hanno assistito a quello che può essere definito come un momento di portata storica. Per la prima volta a Cesenatico, e probabilmente in Italia, il MoVimento 5 Stelle ha scelto, a cinque mesi dalle elezioni comunali, la squadra di Assessori che affiancherà il candidato a Sindaco, Alberto Papperini.

Questo percorso è stato da noi fortemente voluto per dimostrare ancora una volta con i fatti, quanto la trasparenza e la correttezza nei confronti dei cittadini sia fondamentale per proporre un progetto politico sano. Tanto da presentare pubblicamente sin da ora la squadra che governerà la città nei prossimi cinque anni. Il nostro obiettivo è quello di far conoscere coloro che saranno i prossimi amministratori di Cesenatico, in modo tale che i cittadini e le categorie economiche di Cesenatico possano presentarsi nell’urna elettorale consapevoli, votando con coscienza e cognizione di causa. Durante le prossime settimane i candidati Assessore, assieme al candidato a Sindaco Alberto Papperini, saranno in tutti i Quartieri di Cesenatico con l’impegno di presentare il programma elettorale e le idee per rilanciare la città.

Tra qualche giorno presenteremo anche le deleghe che saranno ricoperte dai cinque Assessori scelti, ma prima conosciamogli meglio uno per uno:

  • JESSICA AMADIO: avvocato di 35 anni, nata a Savignano e residente a Cesenatico (Villalta-Borella). Diplomata all’istituto d’Arte di Forlì e laureata in Giurisprudenza presso l’università di Bologna. Profonda conoscitrice della legislazione vigente che regola gli enti pubblici.
  • DANILO CECCARONI: perito chimico di 60 anni, nato a Cesena e residente a Cesenatico (centro storico). Ha lavorato presso l’ENI come tecnico di produzione. E’ conosciuto a Cesenatico per il suo attivismo nella scuola, per il sociale e per il volontariato.
  • GIULIANO FATTORI: tecnico di telecomunicazioni di 40 anni, nato a Cesena e residente a Cesenatico (Boschetto). Collabora come tecnico di telecomunicazioni con aziende che richiedo la sua supervisione e consulenza in tutta Italia. Inoltre ha lavorato nel parco giochi per bambini di Boschetto, attività di famiglia che lo ha visto impegnato in numerose stagioni estive. Robusto conoscitore dei regolamenti comunali, in particolare su materie legate alle attività produttive di Cesenatico.
  • MARCO ZOFFOLI: tecnico industriale di 57 anni, nato a Cesena e residente a Cesenatico (Villamarina). Consegue il diploma di tecnico industriale e lavora come esperto di laboratorio. Diventa responsabile del gruppo M5S per la viabilità e mobilità sostenibile, producendo progetti di parcheggi scambio e percorsi ciclo pedonali di carattere turistico-sportivo, con particolare riferimento al ciclismo.
  • RICCARDO ROMANI: imprenditore agricolo di 38 anni, nato a Cesenatico e residente a Cesenatico (Madonnina S.Teresa). Consegue il diploma di perito agrario e il diploma in didattica ambientale, successivamente diventa agricoltore. Apre un’impresa di giardinaggio che gestisce tutt’ora. Particolarmente sensibile a materie di carattere ambientale, energie rinnovabili e produzione agricola a Km0.

Per il MoVimento 5 Stelle inizia oggi ufficialmente una campagna elettorale di portata storica. Infatti, le elezioni che si terranno a maggio, segneranno uno spartiacque tra la vecchia politica, che cerca di riciclarsi con volti nuovi ma a tirare le fila rimane la stessa “ditta” con gli stessi uomini, e il progetto di Democrazia Partecipata proposta dal MoVimento 5 Stelle, che vuole ribaltare il sistema di interessi personali e di partito attraverso l’onestà, la trasparenza e la professionalità.