Tematica: 'Gruppo di lavoro'
• Guarda le segnalazioni sulla Mappa
• Dì la tua sul tema, partecipa al Forum
• Approfondisci il tema sulla nostra Wikipedia

SULLA SOSTA CAMPER È GIUNTO IL MOMENTO DI AFFRONTARE L’ARGOMENTO!

image_pdfimage_print

Per sopperire all’attuale stallo amministrativo nella gestione dei camper a Cesenatico, il Movimento 5 Stelle al prossimo Consiglio Comunale presenterà una mozione per chiedere la regolamentazione della sosta nel territorio.
Al momento la sosta per questi mezzi è del tutto libera, permettendo ai camperisti di poter parcheggiare e di fatto campeggiare in molte zone di Cesenatico, anche centrali, occupando di norma più posti auto. D’altra parte se si esclude l’intervento di qualche privato, mancano in città area sosta dedicate e con servizi quali collegamento elettrico, punto prelievo acqua e scarico.
La totale liberalizzazione di parcheggio per camper comporta un flusso turistico sregolato e che di fatto non contribuisce particolarmente alla ricchezza del territorio. Occorrerebbe prendere in considerazione poi che a fronte di una ospitalità gratuita ci sono dei costi che la collettività deve affrontare in merito all’approvvigionamento acqua attraverso fontanelle pubbliche e la gestione dei rifiuti.
Il Movimento 5 Stelle chiede perciò che si inizi ad affrontare l’argomento, indicando il divieto di sosta notturna e continuativa nelle zone più centrali della città e si scelgano altre aree da adibire a sosta. Aree che devono essere attrezzate adeguatamente e per la cui fruizione si deve pagare una cifra in linea con quanto si paga altrove. In questo modo si favorirebbe un altro tipo di turismo, economicamente più vantaggioso per l’ente pubblico e per tutto Cesenatico.
Il gruppo di lavoro del Movimento in questi anni ha proposto una serie di soluzioni al problema per un progetto da realizzare in breve tempo e con costi contenuti, investimenti recuperabili direttamente dal Comune in pochi anni.

Viceversa rimane inaccettabile non limitare un flusso che nel periodo estivo diventa insostenibile, in buona parte composto da trasfertisti del week end che vivono nell’entroterra e con alcuni camper che sostano per interi mesi. Rimane abbastanza incomprensibile come l’amministrazione attuale e le precedenti non abbiano fino ad oggi affrontato l’argomento: sarebbe stato sufficiente seguire quanto fatto in quasi tutti i comuni turistici italiani.camper

Uscire da HERA è possibile

image_pdfimage_print

Pronto il progetto per costituire una società in House, partecipata dai Comuni del bacino Forlivese e Cesenate, per la gestione dei rifiuti. Il Consiglio locale di Atersir, partecipato dalla Provincia e dai trenta Comuni del forlivese e del cesenate, il 29 Dicembre 2014 hanno approvato con un’ampia maggioranza l’avvio del procedimento per costituire la società in house per la gestione della raccolta dei rifiuti, attualmente nelle mani di Hera. Su trenta Comuni, solo quattro hanno votato contro l’operazione: Cesena, Gambettola, Savignano sul Rubicone e San Mauro. Nel forlivese su quindici Comuni presenti nessun no, solo Santa Sofia e Civitella di Romagna si sono astenuti.

Il Consiglio d’ambito di Atersir, con delibera N.72 del 30 dicembre 2014, ha approvato l’avvio del procedimento istruttorio finalizzato alla verifica delle condizioni per l’affidamento del servizio rifiuti del bacino provinciale con modalità in-house. Oggi si cerca di fare un ulteriore passo verso la concretizzazione di questo progetto, che prevede la realizzazione di un modello di gestione dove il rifiuto diventa un bene comune e viene gestito in maniera pubblica per garantire controllo e trasparenza, la separazione tra i gestori della raccolta e quelli dello smaltimento e l’introdurre della tariffa puntuale, con la quale l’utente spenderà solo ciò che produrrà come indifferenziato.

Durante il prossimo Consiglio dell’Unione Rubicone e mare, i Consiglieri Alberto Papperini, Christian Campedelli, Ivan Brunetti (tre Consiglieri del MoVimento 5 Stelle nei rispettivi Comuni di Cesenatico, Savignano sul Rubicone e San Mauro Pascoli ), Giacomo Pasini (lista civica per Longiano) e Deluca Luigi (lista civica per Borghi), presenteranno una mozione con la quale si chiede di impegnare la Giunta dell’ Unione dei comuni Rubicone e Mare:

  • a promuovere, nelle sedi opportune, l’adesione dei propri Comuni al sistema denominato In House;

  • a promuovere, nelle sedi opportune, una gestione dei rifiuti con sistema Porta a Porta spinto (cioè con tutti i materiali raccolti alla porta dell’utente) e con tariffa puntuale.

  • a richiedere alla Giunta Regionale di togliere paletti ostativi di confini o altro che possano impedire a singoli comuni del bacino cesenate di proseguire verso la scelta della “in-house”.

Tale percorso dimostra la coesione e la determinazione del territorio atte a sviluppare soluzioni innovative per la gestione dei servizi in un’ottica di qualità, trasparenza e universalità che vanno prese in considerazione nell’interesse di tutti i cittadini del bacino.

Logo-Hera

Tavolo di lavoro Cervia-Cesenatico-Bellaria per l’ospedale di costa

image_pdfimage_print

ospedale_marconi[1]

La strada è spianata verso l’ospedale della costa Cervia-Cesenatico-Bellaria. Novità importanti arrivano dalla politica locale che accantona i campanilismi a favore di una gestione associata di alcuni servizi, che identificano le medesime esigenze di comuni sulla costa quali Cesenatico, Cervia e Bellaria.

Il primo passo importante è stato fatto dal Consiglio comunale di Cervia, approvando la proposta di modifica della legge regionale che limitava la gestione dei servizi al solo territorio provinciale. In questo modo Cervia verrebbe inserita all’interno dell’Unione Rubicone-mare e la prospettiva di un ospedale della costa, integrando anche Bellaria, troverebbe la strada spianata. Non servono ingenti risorse, considerato che l’edificio ideale, strategico e già esistente è l’attuale ospedale Marconi di Cesenatico (ad oggi trasformato in una sorta di poliambulatorio). In tal senso, il MoVimento 5 Stelle Regionale, nella persona del Consigliere Andrea Bertani, si è già mosso presentando un’interrogazione con l’obiettivo di sollecitare la Regione nel rivedere i confini provinciali per la gestione associata di servizi.

Proponiamo di aprire un tavolo di lavoro, assieme al nuovo Direttore Generale AUSL Romagna M.Tonini, con il Comune di Cervia, Cesenatico e Bellaria, che affronti la questione dell’ospedale della costa. I criteri sacrosanti per ottenere una struttura unica in loco prendono in considerazione sia l’agglomerato urbano, sia una sostanziale maggiorazione di utenza nella stagione turistica. Paradossale ci appare infatti che una zona turistica come questa non abbia un struttura importante. Probabilmente siamo di fronte all’unica occasione per ottenere un polo sanitario importante, moderno e d’eccellenza che potrebbe diventare un punto di riferimento per ampia parte della costa e dell’entroterra.

Il tempo sta per scadere e se vogliamo incidere e garantire un servizio sanitario efficiente sulla costa dobbiamo farci sentire ora, altrimenti potrebbe essere troppo tardi. Chiediamo al sindaco di Cervia, Cesenatico, Bellaria e a tutti i partiti di unirsi per portare avanti una proposta condivisa.

Gruppo di lavoro

image_pdfimage_print

Il gruppo di lavoro del “Movimento 5 Stelle” per Cesenatico è fissato per il 2 agosto alle ore 21.00 a Cesenatico sul portocanale (vedi mappa).

Tutti i cittadini di Cesenatico, e non solo, sono invitati a partecipare attivamente, farsi portavoce o avanzare proposte riguardo problematiche della nostra città, in quanto tutti siamo responsabili del nostro futuro. Le decisioni verranno prese seguendo la logica di democrazia partecipativa, pertanto ogni voto espresso varrà uno.

Prossimo ODG:

  • Confronto sulla STU
  • Preparazione alla commissione del 4 agosto
  • Varie ed eventuali

Gruppo di lavoro

image_pdfimage_print

Il gruppo di lavoro del “Movimento 5 Stelle” per Cesenatico è fissato per il 12 luglio alle ore 21.00 a Sala in via Lombardia 23.

Tutti i cittadini di Cesenatico, e non solo, sono invitati a partecipare attivamente, farsi portavoce o avanzare proposte riguardo problematiche della nostra città, in quanto tutti siamo responsabili del nostro futuro. Le decisioni verranno prese seguendo la logica di democrazia partecipativa, pertanto ogni voto espresso varrà uno.

Prossimo ODG:

  • Servizio Gestione Rifiuti (visione e discussione delibere e convenzione ATO, definire lo stato attuale del sevizio) discussione dei nostri punti del programma (definire i metodi da promuovere, le collaborazioni e i rapporti con l’Amministrazione)
  • Servizio Idrico (visione e discussione delibere e convenzioni ATO)
  • Varie ed eventuali