Interpellanza: 3 nuovi dirigenti ?

image_pdfimage_print

Logo MoVimento 5 Stelle

 

Io sottoscritto Alberto Papperini, Consigliere comunale per il MoVimento 5 Stelle:
vorrei porre alla vostra attenzione la delibera in oggetto che riguardano la nomina di tre nuovi responsabili di settore per l’Unione Rubicone e mare, facendo supporre alla creazione di tre nuove figure Dirigenziali.
Nella seduta di Giunta del 7 Gennaio 2015, nella quale risultavano assenti sia il Sindaco di Cesenatico che l’Assessore con delega permanente, è stata votata una delibera quanto meno discutibile per le modalità di nomina.
NOMINA DIRETTA – dalla delibera apprendiamo che le nomine sono state scelte in maniera discrezionale senza, quantomeno, un bando interno tra i dipendenti dell’Unione, seguendo criteri di inquadramenti già acquisiti: “continua ad essere ammesso all’interno degli enti locali il conferimento intuito personae, senza altri limiti, né procedurali né quantitativi”.
Ritenuto pertanto si avvale:
Della Dott.ssa Maria Grazia Baraghini, Responsabile del settore AA.GG. (segreteria) e AA.GG/CUC/ Pianificazione di protezione civile;
Della Dott.sa Isabella Carega, per il Settore Servizi Finanziari;
Del Dott. Cono Manzolillo per il etore Personale Sistemi Informatici.
RIPARTIZIONI ORE INCONGRUENTE – Viene altresì concesso un aumento di ore da 36 a 48 per via della loro nuova nomina a Responsabili, oltre al lavoro attualmente svolto nei rispettivi Comuni. Da ciò si apprende che si impegneranno per l’Unione solamente 2 ore al giorno. La cosa sembra incongruente ed inconsistente con il loro ruolo anche perché la “prestazione lavorativa da effettuarsi a favore dell’Unione in orario mattutino”. Come verranno verificate le ore di lavoro? Non persiste l’obbligo di rilevazione delle presenze? Sembra che siano sufficienti solamente 2 ore al giorno per il compito assegnatogli?
INDENNITA’ AD PERSONAM – Dalla delibera si può apprendere che tali responsabili percepiranno una indennità superiore per il ruolo assegnatogli: “il cui trattamento economico […] può essere integrato da una indennità ad personam […] pari a 21.104,45 annui lordi […] inquadramento dei medesimi nella categoria giuridica di accesso D1, posizione economica D1”.
ESPEDIENTE PER NOMINARE 3 NUOVI DIRIGENTI – Ciò significa che se consideriamo l’inquadramento giuridico ed economico in D1 e se sommiamo il loro stipendio di circa 35 mila euro con l’indennità di oltre 21 mila euro a persona, arriviamo a toccare la cifra di circa 56 mila euro annui. Il dubbio è che siano state create le figure di tre nuovi Dirigenti con espedienti e modalità quanto meno discutibili.
AUMENTO STIPENDI E NUOVI INQUADRAMENTI: Nelle premesse organizzative per la pianificazione dei settori di competenza dell’Unione, più volte era stato evidenziato che sarebbero stati impiegati i dipendenti dei vari Comuni partecipanti, senza un aumento né di inquadramenti giuridico-economici né tanto più di stipendi.

Chiedo al Sindaco:
di esprimersi sulla legittimità normativa del metodo utilizzato per la nomina di tre nuove figure che fanno supporre ad inquadramenti e retribuzioni da veri e propri Dirigenti, anche a seguito delle sue numerose dichiarazioni pubbliche nelle quali veniva espressamente negata la possibilità di inquadramento e spesa aggiuntiva per il personale e per la nomina di nuovi Dirigenti;
quali siano stati i criteri di nomina intuito personae?
con quali modalità verranno verificate le presenze in luoghi e orari di lavoro dei tre nuovi Responsabili di settore considerato la discutibile distribuzione dell’orario di lavoro?
Chiedo inoltre risposta scritta.

Allegato 1 – DELIBERA DI GIUNTA DELL’UNIONE N.1 DEL 07/01/2015.

 

Vincenzi - presodente unione comuni rubicone mare

Rispondi

Devi essere registrato per postare un commento.