Emendamento ‘ad personam’ per A.J. Soragni

image_pdfimage_print

soragni in ufficio

Pronto il nuovo “regolamento per funzionamento del Consiglio comunale”, che verrà votato durante il prossimo Consiglio comunale, e pronto l’emendamento ad personam per A.J.Soragni. Il Presidente del Consiglio A.J Soragni, con un emendamento dell’ultima ora, toglie il limite al territorio provinciale per la riscossione di rimborsi chilometrici di residenza per gli amministratori e dipendenti pubblici. L’unico amministratore a giovarne di questa modifica sarebbe proprio il Presidente del Consiglio A.J.Soragni, l’unico ad aver richiesto ad oggi i rimborsi chilometrici, considerata la sua presunta residenza milanese.

Di certo ricorderete la polemica sorta dopo l’interpellanza presentata sulla presunta residenza milanese di A.J. Soragni, a seguito della quale il MoVimento 5 Stelle, nella persona di Alberto Papperini, era stato querelato. Tuttavia il processo si è dimostrato molto più che sfavorevole a Soragni, non soltanto perché il Consigliere Papperini è stato assolto con formula piena, ma anche perché a seguito delle indagini sarebbero emersi dubbi sulla reale residenza dello stesso Soragni a Milano. Infatti la stampa ha pubblicato indiscrezioni secondo le quali Soragni sarebbe stato sotto indagini proprio per la sua presunta residenza fittizia milanese.

Vorremmo ricordare che la Corte dei conti, pur avendo espresso parere favorevole alla estensione dei rimborsi fuori provincia, ha in sostanza legittimato la possibilità di mantenere tali rimborsi entro i confini provinciali se previsto dal regolamento per il funzionamento del Consiglio comunale. Infatti, nelle ultime due righe del proprio parere, la Corte dei Conti evidenzia come eventuali limitazioni possano essere articolati all’interno del regolamento stesso. In sostanza quello che avviene a Cesenatico. 

Rispondi

Devi essere registrato per postare un commento.