A casa di Dario Fo

image_pdfimage_print

dario fo 2013

Domenica pomeriggio il premio Nobel Dario Fo ha incontrato alcuni residenti del Quartiere Sala, evento organizzato dai ragazzi del MoVimento 5 Stelle di Cesenatico. Quale miglior opportunità per il Quartiere di Sala di poter confrontarsi con un premio Nobel loro concittadino. Nella residenza estiva del maestro Fo, tra un rinfrescante tè e biscotti fatti in casa, si è tenuto un interessante dibattito e confronto su temi di politica nazionale e argomenti legati all’arte e alla cultura.

L’evento è stato caratterizzato da una prima parte nella quale il maestro ha intrattenuto i numerosi convenuti ricordando Franca Rame, illustrando i lavori teatrali che la coppia aveva iniziato prima della sua scomparsa e sono stati ultimati da Dario Fo in questi mesi estivi a Cesenatico.

Durante la seconda parte del pomeriggio sono stati affrontati argomenti legati alla politica nazionale. “Scardinare questo sistema di ipocrisie è fondamentale se si vogliono davvero cambiare le cose” – interviene animatamente il maestro Fo – “fuori le marionette e largo ai giovani, alla partecipazione e all’informazione. Un cittadino che non è informato in maniera trasparente non avrà mai i mezzi per poter partecipare coscientemente alla Res publica”. Gli interventi dei convenuti sono stati molto interessanti. In particolare Antonio Castagnola, residente di Sala e padre di tre bambini, ha voluto evidenziare come “l’educazione scolastica, l’arte e la cultura siano stati messi in secondo piano nelle scelte governative e amministrative a favore di interessi speculativi e particolari”.

L’incontro di quasi due ore è terminato verso le 18.00 di sera e nel salutarsi il Maestro Fo ha preso l’impegno di tornare a Cesenatico questo inverno, cogliendo l’occasione per presentare alcune novità a cui sta lavorando.

Rispondi

Devi essere registrato per postare un commento.