Atlantica-Bingo… quale futuro?

image_pdfimage_print

Il 6 novembre 2011 è scaduta la concessione per “l’area Atlantica e attualmente tutta la struttura è di proprietà del  Comune di Cesenatico. La Giunta Buda con deliberazione di Giunta del 3 novembre ha prorogato fino al 31-12-2011 la concessione alla Soc. “ACINQUE srl” di Battistini Andrea, pare in maniera gratuita poichè nel documento non viene menzionato alcun corrispettivo.

Con successiva delibera, che verrà presentata durante il Consiglio comunale del 23 dicembre, viene concessa una proroga di due anni alla soc. ACINQUE per la gestione della sala Bingo al prezzo di 25.000 euro all’anno, avente una superficie commerciale di mq.1.675 e un parcheggio di pertinenza (mq.1.922). Nella deliberazione non vi è alcuna  stima o perizia tecnica che certifichi o giustifichi il valore della concessione. Appare però evidente che, in considerazione del valore commerciale del bene (mq.1675 di commerciale + mq.1922 di parcheggio riservato), il corrispettivo appare molto modesto e inadeguato. La Giunta Buda ha inoltre deciso di vendere la struttura Bingo entro i prossimi 2 anni. Riteniamo un grave errore procedere alla vendita di un complesso così determinante. Tanto più che questa iniziativa non è stata minimamente discussa nel quartiere, nella città e non vi è stato nessun confronto con le categorie economiche. Inoltre la zona è interessata da un progetto di trasformazione urbana molto importante e vi è un forte interesse delle attività turistiche nei confronti del parco acquatico, essendo un’attrazione utile e complementare all’economia e alle esigenze turistiche.

L’Amministrazione ha l’obbligo di gestire i beni comunali con criteri di evidenza pubblica per trarne il maggior beneficio economico, adottando procedure corrette e trasparenti. Il nostro consiglio è quello di non vendere nulla ma di assicurarsi un’entrata annuale, sicura nel tempo, tramite un affitto, promuovendo un’asta pubblica che  garantisca il miglior risultato. Pare evidente che il cambio di rotta sia una drastica svolta a destra, con gravi dimenticanze di quali siano i principi di democrazia e correttezza Amministrativa.

Rispondi

Devi essere registrato per postare un commento.