Salviamo il Parco di Levante

image_pdfimage_print

Parco-di-Levante

La Regione Emilia-Romagna ha pubblicato il bando Europeo POR-FESR per opere di recupero, qualificazione e valorizzazione dei beni ambientali e culturali. Un’opportunità da cogliere al volo, tanto che il gruppo consiliare MoVimento 5 Stelle ha presentato un’interpellanza per invitare la Giunta Buda nel presentare progetti a livello comunale. In particolare proponiamo di attivare una collaborazione progettuale con Cesena, al fine di recuperare e valorizzare proprio il parco di levante con annessi servizi e immobili.

Il programma operativo regionale dell’Emilia-Romagna (POR-FESR) è il documento di programmazione che definisce strategia e interventi di utilizzo delle risorse comunitarie assegnate alla Regione dal Fondo europeo di sviluppo regionale, nel quadro della politica di coesione, per la crescita economica e l’attrattività del territorio. Dal portale web della Regione Emilia Romagna, si apprende che è attivo il bando “Progetti di qualificazione di beni ambientali e culturali” (Por Fesr 2014-2020, Asse 5, Azione 6.6.1 e 6.7.) per Contributi per enti locali in forma singola o associata con data di presentazione dal 22 febbraio 2016. Il bando punta a sostenere progetti che intervengano sulla qualificazione e valorizzazione di attrattori del patrimonio naturale e culturale. L’agevolazione prevista consiste in un contributo a fondo perduto fino a un massimo dell’80% del costo totale ammissibile di ciascun progetto per un valore non superiore a 3,5 milioni di euro. Ciascun progetto dovrà prevedere un costo totale ammissibile non inferiore a 1 milione di euro. Le domande di contributo possono essere presentate dal 22 febbraio 2016 fino al 15 aprile 2016, esclusivamente online, tramite l’applicativo che sarà messo a disposizione su questo sito prima dell’apertura del bando.

Poniamo questo specifico bando all’attenzione, perché esso intende valorizzare gli attrattori naturali, artistici e culturali che, per rilevanza strategica, sono in grado di migliorare la competitività turistica dei territori interessati e di tutto il sistema regionale, coerentemente con le Linee guida regionali per la promozione e la commercializzazione turistica.

Rispondi

Devi essere registrato per postare un commento.