Svelato il mistero sulla ex scuola Saffi

image_pdfimage_print

scuola-chiusa

Se i cittadini e le cittadine di Cesenatico non si fidano più di chi li amministra hanno buone ragioni. In particolare mi riferisco all’annosa questione del trasferimento della scuola elementare, dalla ex sede Saffi alla “provvisoria” colonia Erminia. Dopo due anni, durante i quali genitori e bambini sono stati trasferiti sulle disastrate strade di Ponente, e solamente dopo aver presentato un accesso agli atti al Comune, abbiamo scoperto che il destino dell’ex scuola “Saffi” è deciso da tempo: ospiterà gli uffici per i servizi sociali e uffici CED comunali. La pratica è la PG AR 26811/15, datata 14 Agosto 2015, “interventi necessari per l’allestimento di nuovi uffici per i servizi sociali e ufficio ced comunale presso la ex scuola elementare di via Saffi (secondo piano) – studio di fattibilità”. Lo studio di fattibilità, già redatto, è stato commissionato dalla Cesenatico servizi, nella persona del direttore tecnico, Italo Turatti, con la firma dell’ormai ex Dirigente Ing. Luigi Tonini. All’interno si può approfondire la situazione in essere dello stabile, attraverso la relazione a cura dell’Ing. Berlati. Il costo dell’adeguamento e allestimento, come riportato nel documento, risulta per una spesa complessiva di 111.912,31 euroI cesenaticensi non sono stolti. Sono stanchi di essere gabbati da parole che i fatti disattendono. Le indiscrezioni circolate nelle ultime settimane sulle condizioni sismiche della colonia Erminia, ad oggi adibita “provvisoriamente” a scuola elementare, hanno causato un dibattito acceso nell’opinione pubblica, in particolare tra i genitori. Anziché adeguare staticamente e sismicamente la Saffi con risorse contenute nella misura di 280 mila euro (come da relazione dell’Ing. Berlati in cui ha indicato la spesa per sistemare il solaio “incriminato” del primo piano) e riportare l’attività scolastica nella propria sede, questo Comune ha scelto di lasciare i bambini in condizioni indegne. Oggi Cesenatico ha 200 bambini in una colonia, che da provvisoria rischia di passare a sede definitiva, con spazi interni inadeguati alla vita scolastica. Permane anche il “dubbio” che l’edificio Erminia sia addirittura meno sicuro della Saffi. A tutto ciò si aggiunge il caos della viabilità, l’assenza di fogne, allagamenti, ulteriori spese di trasportoe un disagio inaccettabile e ingiusto. Tutte queste spese dovevano servire a rendere agibile la Saffi nell’immediato. L‘intervento doveva diventare una priorità. Noi auspichiamo che il Sindaco, le forze politiche tutte, nonché i tecnici comunali, ingegneri e rappresentanti dei genitori, collaborino per organizzare al meglio la prossima Commissione Controllo pubblica, che si occuperà della vicenda, al fine di chiarire una situazione che sta creando notevoli sgomenti nell’opinione pubblica.

 Geom. Marziano Savini, responsabile urbanistica M5S Cesenatico

candidati_2011_marziano

Rispondi

Devi essere registrato per postare un commento.