Scissione Gesturist… la faccia di bronzo del PD meno L!!!

image_pdfimage_print

Il MoVimento 5 Stelle di Cesenatico risponde alle critiche del PD. La questione “scissione Gesturist rappresenta un argomento molto sentito da tutti i cittadini di Cesenatico e ben dovrebbe saperlo chi, su questi temi, ha perso molto di più di una campagna elettorale.

Tanti commenti sono stati sprecati sulle passate elezioni, tuttavia noi vorremo ricordare che a Cesenatico la sconfitta dell’allora Sindaco Panzavolta e della propria Giunta è stata totale. Il PD ha fallito sotto ogni aspetto: un bilancio fallimentare, lavori pubblici mai ultimati, progetti finiti ma non funzionati, soldi sprecati, servizi peggiorati, rapporto e condivisione inesistente con i cittadini. Il PD ora siede nei banchi della minoranza e ci auspichiamo che un partito che si autodefinisce Democratico sappia depurarsi  delle scorie del passato, ammetta i propri errori  e  accetti di rivedere le scelte fatte in passato in materia di politiche giovanili, progetti turistici, consumo del territorio, gestione dei servizi (Hera, Gesturist) e costi della politica.

Pensiamo che uno dei numerosi doveri di una forza politica presente in Consiglio sia quello di denunciare ogni qualvolta ci si trovi di fronte ad un abuso nei confronti della collettività. Per quanto riguarda la questione “scissione Gesturist” riteniamo che il percorso di scissione non sia stato legittimo, causando un ingente danno alla collettività, e per questo ci siamo mossi di conseguenza. Abbiamo presentato alla Procura e alla Corte dei Conti un esposto. Il nostro dovere di trasparenza e informazione lo abbiamo fatto, non come altri che si limitano a parlare, come il Sindaco Buda, gettando solamente fumo negli occhi ai cittadini. Ora spetterà alle autorità competenti pronunciarsi in merito.

L’esposto contro Gesturist è il frutto di mesi di lavoro prodotto da tutti gli attivisti del MoVimento 5 Stelle, dedicando il proprio tempo libero nello studiare i documenti sulla scissione e spinti dal senso civico per il proprio Paese. L’esposto nasce da un ben preciso percorso che il MoVimento 5 Stelle ha intrapreso da diversi mesi, percorso che cerca di far luce su argomenti che da sempre sono stati insabbiati da questo sistema di potere.

Leggere e rendersi conto della presenza di persone rappresentanti di se stessi e dei propri interessi ci riempie di speranza. Significa che, a differenza loro, esistono altri cittadini non più disposti a stare zitti e subire passivamente questa gestione del patrimonio pubblico che sta portando il nostro Comune e Paese al fallimento.

Rispondi

Devi essere registrato per postare un commento.