Nota M5S: primarie PD – la “DITTA” vuole tornare a correre

image_pdfimage_print

pd

 

Vorrei fare i miei complimenti a Matteo Gozzoli con cui ho lavorato in questi anni in Consiglio comunale e che spero porti un rinnovamento e un taglio netto delle precedenti politiche del PD, fatte di speculazioni edilizie, aumento del debito fino a 53 milioni di euro, dissipazione di denaro pubblico e clientelismo sfrenato a danno del patrimonio comunale.
Il vero problema di Gozzoli sarà la sua “DITTA” e le SPA di riferimento. Chi comanderà veramente a Cesenatico: Gozzoli o i vertici PD provinciali e regionali?

Hera continuerà a spadroneggiare senza alcun controllo imponendoci tariffe altissime? Le clientele urbanistiche saranno interdette? Gli sprechi derivanti da scelte di parte e progetti mal eseguiti, che stanno portando al dissesto il nostro Comune, finiranno? I burattinai che tirano le fila del gioco rimarranno gli stessi conosciuti ormai fin troppo bene? Difficilmente riuscirà a liberarsi di quei poteri forti che hanno fatto nelle predenti amministrazioni, compreso in quella di Buda, il bello e il cattivo tempo, sopratutto nell’urbanistica. Siamo ancor più stimolati nell’avere Gozzoli come competitore politico, perchè nel confronto elettorale ci faciliterà il compito di mettere in evidenza le contraddizioni e l’incoerenza che il PD palesa attraverso una propaganda mal supportata dai fatti.
Il nostro Movimento non ha padroni nè “referenti” e le decisioni vengono prese a Cesenatico, in modo democratico e partecipato dai Cittadini.

Per questo motivo l’unica alternativa a questo sistema di interessi è il MoVimento 5 Stelle che, con onestà e trasparenza, intende riconsegnare ai cittadini il potere decisionale, includendoli in un percorso di condivisione e responsabilità, per il bene di tutta la collettività.

 

Papperini Alberto

Rispondi

Devi essere registrato per postare un commento.