Tematica: 'Mobilità'
• Guarda le segnalazioni sulla Mappa
• Dì la tua sul tema, partecipa al Forum
• Approfondisci il tema sulla nostra Wikipedia

Parcheggi selvaggi in area verde

image_pdfimage_print

viale-torino parcheggi (1)

Il parcheggio selvaggio all’interno dell’area verde di Viale Torino non è affatto terminato. Da ormai una settimana le auto che si trovano bellamente parcheggiate in area verde stanno a certificare come la campagna di “degrado programmato” messa in atto dall’amministrazione comunale sia in fase di piena attuazione. I cittadini fermarono le motoseghe nel 2012 e da allora chi ci amministra ha messo in atto un piano subdolo ed incivile. In questi ultimi anni abbiamo potuto assistere al cedimento, pezzo per pezzo, della staccionata che impediscono alle auto di entrare nel parco, senza che ne venisse mai sostituito uno. Sarebbe bastato qualche euro e un paio di cartelli per evitare quello che i cittadini del Boschetto considerano un vero affronto. Non puo’ essere un caso se l’attuale amministrazione ( così attenta a fare e disfare costose rotonde o a programmare improbabili e antiquate isole ecologiche interrate) non trova le risorse per difendere il verde di tutti al costo di pochi euro: è una scelta voluto. Da tempo il MoVimento 5 Stelle propone la riqualificazione del parco, anche attraverso la creazione di una ciclabile, ma evidentemente ci sono interessi che vorrebbero la zona un bel paradiso dell’auto. Favorire il privilegio di pochi a discapito del verde di tutti non è una strategia che può portare lontano e distruggere il verde non porterà certo nemmeno più turisti.

Umberto Rondoni, responsabile ambiente M5S Cesenatico

umberto rondoni (1)

Assemblea M5S al caffebook di Villalta

image_pdfimage_print

assemblea M5S Villalta

Nella serata di mercoledì 25 marzo presso il Caffebook di Villata di Cesenatico, si è tenuta l’assemblea del MoVimento 5 Stelle, nella quale gli attivisti hanno incontrato gli abitanti della frazione e altri interessati. Il tema discusso verteva sulla paventata rimozione della locale rotonda, la cui installazione da parte della trascorsa amministrazione viene ora riconsiderata da quella attuale, che intende sostituirla con un attraversamento rialzato che, naturalmente, avrà ulteriori costi.  La rimozione, dapprima richiesta da alcuni cittadini, pare invece non sia condivisa da una maggioranza qualificata degli abitanti dei quartieri interessati. Entrano infatti in gioco questioni di viabilità e sicurezza, vengono inoltre ventilate voci di “promesse elettorali” da mantenere. Si è creato un “faccia a faccia” fra i pro e i contro e si è cercata un’intesa sull’argomento. La moderazione operata dagli attivisti del M5S ha permesso un concreto e relativamente tranquillo scambio di opinioni. Alla fine si è arrivati alla proposta di richiedere ulteriore di assemblea di Quartiere che, contrariamente a quanto pare sia successo, inviti i residenti e raccolga un numero maggiore di partecipanti.

Infatti, per quanto l’attuale rotonda sia stata installata senza una preventiva verifica sulla sua funzionalità ed evidenzi carenze progettuali, agevola comunque l’immissione sulla via Cesenatico da parte dei residenti e contribuisce a rallentare il traffico in attraversamento; affrontare oggi in un momento economico difficile una ulteriore spesa, non pare a molti la scelta migliore e si chiede di poterla modificare per raggiungere un compromesso tra le parti.

Dispiace far notare come, durante la serata, il Sindaco Buda si sia espresso su Facebook (la serata era in diretta streaming sulla pagina del Caffebook) che si è espresso in tono ironico e menefreghista: “Sto assistendo allo streaming dell’assemblea del movimento 5 stelle a Villalta. Mi sto divertendo un sacco, tutto ed il contrario di tutto! Mi tiene compagnia mentre lavoro al Personal Computer!La cosa dispiace. Anche se il sindaco Buda non vive a Villalta e non si confronta quotidianamente con la viabilità locale, potrebbe calarsi maggiormente nei panni dei propri concittadini ed evitare queste cadute di stile. 

Il M5S ha colto l’occasione di esprimere opinioni e idee su alcuni temi riguardanti il nostro comune quali: Bilancio Partecipato, Sicurezza, Viabilità e Mobilità Sostenibile, argomenti che faranno parte della campagna elettorale 2016 e che saranno comunque vagliati assieme ai cittadini che vorranno partecipare alle pubbliche assemblee settimanali del M5S.

Il M5S incontra il quartiere di Sala

image_pdfimage_print

 

 

sala

 

Sabato pomeriggio ore 18 presso il bar le colonne di Sala di Cesenatico il gruppo M5S Cesenatico incontra il quartiere Sala per la presentazione dei suoi candidati alle regionali e sopratutto per presentare ai cittadini di Sala proposte e fatti realizzati dal M5S in questi quasi tre anni di presenza nelle istituzioni. Non mancate !

 

Interpellanza via stradone sala

image_pdfimage_print

stradone salainterpellanza20140626_via_stradone

Interpellanza M5S per una nuova strada urbana a Sala

image_pdfimage_print

Interpellanza 10 marzo 2014

Il M5S incontra il quartiere di Sala

image_pdfimage_print

aperitivo sala

Sabato sera i ragazzi del MoVimento 5 Stelle hanno incontrato, davanti ad un gustoso aperitivo, i residenti del Quartiere Sala di Cesenatico presso il bar “le colonne”. Il MoVimento 5 Stelle rilancia l’iniziativa ormai consolidata di incontrare i residenti delle frazioni di Cesenatico, per mantenere un rapporto diretto tra cittadini e portavoce eletti in Consiglio comunale.

Durante quest’ultimo incontro, la trentina di cittadini di Sala presenti all’evento ha espresso il proprio disappunto per la troppa distanza che intercorre tra le esigenze del quartiere e le inconsistenti risposte che la Giunta Buda ha dato in questi anni. Tuttavia, permane vigorosa la volontà di far sentire la propria voce. Gli argomenti proposti direttamente dia cittadini presenti sono stati principalmente tre:
- da troppi anni aspettano la realizzazione di una pista ciclabile che li metta in continuità con i Quartieri limitrofi e il centro.
- È stata avanzata l’esigenza e la conseguente nascita di un centro culturale per i giovani del quartiere.
- Infine è stata ricordata l’esigenza di realizzare la seconda uscita della zona peep, già prevista nel PRG, che, nonostante accolga più di 150 nuclei familiari, dispone di una sola entrata molto pericolosa che funge anche da uscita.

L’obbiettivo di questa serie di incontri è quello di ascoltare le esigenze dei cittadini e creare con loro un percorso partecipato di sviluppo e benessere.

Mozione congiunta per i dissuasori di velocità a Sala

image_pdfimage_print

mozione 23 apr 2013

'