Aggiornamento sui computer scomparsi

image_pdfimage_print

La scomparsa di 4 computer all’interno del Municipio comunale, contenenti dati sulla passata Amministrazione, è un accadimento gravissimo. La cosa che sconcerta di più è il fatto che la scomparsa sia avvenuta la sera stessa in cui sarebbe dovuto avvenire il passaggio di amministrazione da centrosinistra a centrodestra.

Noi del MoVimento 5 Stelle eravamo fiduciosi ed ottimisti di poter recuperare integralmente la documentazione scomparsa, considerato che i computer comunali sono collegati tra loro da una rete di server. La realtà delle cose è ben diversa. Parlando con il settore informatico CED del Comune, siamo stati messi al corrente della possibilità di creare una cartella personale all’interno del proprio computer, nella quale solo l’utente responsabile ha la possibilità di accedere ed inserire dati e documenti privati. Questa cartella personale non è collegata con la rete di server del Comune, da ciò si può dedurre che ogni responsabile del proprio computer ha la possibilità di salvare i propri documenti personali senza che i dati vengano salvati e controllati dal sistema installato nel Comune.

La questione pone tutta una serie di quesiti: come hanno fatto ad entrare in Municipio senza forzare le entrate? Come mai sono scomparsi proprio la notte del passaggio di consegna tra il centrosinistra e il centrodestra? Quali documentazioni nascoste erano presenti in questi computer? Vi sono dei collegamenti tra la scomparsa dei computer e la vicenda di scissione Gesturist?

I nodi vengono sempre al pettine e la bufera Gesturist ne è la prova. Il MoVimento 5 Stelle continuerà a lavorare per informare i cittadini e controllare ciò che succede a “palazzo”. Le nostre parole d’ordine sono: libera informazione, trasparenza del lavoro dell’Amministrazione e partecipazione attiva dei cittadini alle scelte per il nostro Comune.

Rispondi

Devi essere registrato per postare un commento.