Il privato nelle prenotazioni alberghiere

image_pdfimage_print

martinetti gobbi barocci

Il servizio di prenotazione alberghiera va verso la privatizzazione. La gestione del servizio è passata in mano alla IDAC srl, società controllata in maggioranza dal presidente ADAC G.Barocci e con le partecipazioni di Gesturist e della Cooperativa bagnini.

 La scorsa settimana è stato firmato il protocollo “politico di intesa”, tra il Comune di Cesenatico e la società aggiudicataria del bando, per la gestione del servizio di prenotazioni alberghiere presso lo sportello IAT. Attraverso il quale, il Comune ha messo a disposizione un ambiente all’interno del Palazzo del Turismo per svolgere l’attività aziendale. Inoltre il Comune metterà a disposizione le sale congressuali per incontri con operatori turistici. A compenso di tale utilizzo, la società rappresentata da G.Barocci, si impegna a utilizzare il proprio personale per collaborare anche con l’attività degli IAT, informazione turistica. Facciamo notare che l’iniziativa di introdurre personale IDAC srl è molto discutibile, in quanto ricordiamo che lo IAT dispone già di personale molto qualificato, assunto a seguito di numerosi concorsi di gara, diversamente dal nuovo personale che non ha partecipato ad alcun concorso. Questa manovra, esclusivamente politica, vuole portare ad un controllo privato di tutto quello che gira attorno alle prenotazioni alberghiere e informazione turistica di Cesenatico, con l’obiettivo in un prossimo futuro di avanzare proposte di privatizzazione del servizio.

La Giunta Buda in questi quattro anni non è stata in grado di pianificare politiche sul medio/lungo periodo in campo turistico: si è navigato a vista. Le conseguenze sono che pezzi importanti della gestione comunale vengono lasciate nelle mani di privati che troppe volte, invece di garantire un servizio pubblico, hanno portato avanti interessi “particolari” a discapito della collettività.

Rispondi

Devi essere registrato per postare un commento.