Primo compleanno per l’Amministrazione Buda… eccoti il pacco regalo!

image_pdfimage_print

Durante l’ultima Commissione affari generali e bilancio è stato svelato dal Ragioniere Capo Dott. Spadarelli il mistero sui crediti del valore di circa 3,5 milioni di euro che la Cesenatico Servizi srl ha avuto in eredità dalla Gesturist spa. Dopo quasi un anno dalla presentazione della lettera con cui l’ex presidente di Gesturist Spa ha scritto al Sindaco Buda, elencando i crediti maturati nei 10 anni precedenti dalla Gesturist con il Comune di Cesenatico per un importo complessivo di 3.535.352,16 milioni di euro, la vicenda è stata finalmente chiarita.

Il Ragioniere Capo ha certificato che la maggior parte dei crediti pretesi non hanno riscontri accertati. Infatti, secondo la relazioni contabile presentata in Commissione, solamente 1.170.732,50 di euro sono dovuti. La notizia solleva tutta una serie di interrogativi e perplessità. Questo credito di 1.170.732,50 di euro è a carico del Comune di Cesenatico, creando un debito fuori bilancio di 1.170.732,50 di euro. La collettività sarà gravata di un colossale buco di bilancio nel 2012. Questo debito significherà per i cittadini nuove tasse? Perchè devono essere sempre i cittadini a pagare?

Tuttavia, la riflessione che ci rende ancor più sconcertati è la seguente: come mai è stato richiesto il triplo della cifra accertata, arretrati che la Ragioneria a valutato non essere riscontrabili? Questi crediti pretesi erano reali o fittizi? Facendo un ragionamento banale si potrebbe arrivare alla conclusione che nel percorso di “scissione Gesturisti crediti girati alla Cesenatico servizi srl siano di fatto un “pacco”, con un conseguente danno per la collettività. Questa vicenda sottolinea ancora una volta il passato di rapporti oscuri e opachi tra il Comune e Gesturist.

Non possiamo continuare con questa politica clientelare, personalistica e partitica. Il MoVimento 5 Stelle ha già fornito alle autorità giudiziarie tutta la documentazione in merito, come integrazione all’esposto sulla questione “scissione Gesturist”. Chi sbaglia deve pagare con gli interessi. I responsabili di questa gestione “allegra” del denaro pubblico devono rispondere del proprio operato imbarazzante.

Rispondi

Devi essere registrato per postare un commento.